domenica 15 gennaio 2012

Wabi-Sabi Designer

Nasce Wabi-Sabi Designer, un piccolo spazietto dove mostrare le mie imperfezioni handmade create e realizzate con l'uso dei più svariati materiali.
Sono infatti un'appassionata di cucito creativo e partendo da questo hobby sono "sbarcata" recentemente anche nel tenero universo del fimo.
L'interesse per il cucito si era assopito negli anni (teneri e scomposti esperimenti da bimba e qualche piccolo mostriciattolo da adolescente), ma grazie ad un corso fatto di recente come "Fashion design, comunicazione e organizzazione eventi" è ritornato prepotente nella mia quotidianità.
Dalla creazione di cuscini personalizzati, al classico portacellulare, sino alla custodia in stoffa per pc sono arrivata al fimo: l'idea di poter personalizzare anche i bottoni e le applicazioni varie che attacco, mi ha conquistata.
Pensare che è nato tutto da un anellino di stoffa che portai al corso: come "compito per casa" dovevo realizzare gioielli con materiale di riciclo...e così, oltre a due gioiellini classici di riciclo (che a me non soddisfacevano per niente), ne creai anche un terzo in cui usai i miei scampoli di stoffa, creando un gioiellino "anni '50", ispirandomi ad una mia amica e al suo fascino "Rockabilly".
Questo anello appagava e rappresentava appieno la mia idea e il mio progetto poichè sia l'estetica che l'arte del riciclo si sposavano, ai miei occhi, in modo perfetto.
Visto il successo riscosso e dati i complimenti del docente (stilista sardo molto apprezzato nel settore), concluso il corso ho realizzato interamente a mano un astuccio, della stessa fantasia dell'anello e da allora, oltre a scoprire di recente le gioie della macchina da cucire (ho sempre cucito sino a quel momento esclusivamente a mano), non ho più abbandonato questo hobby.

Questo blog dunque ha il semplice scopo di condividere le foto delle mie creazioni di stoffa, di fimo e di tutto ciò che mi capiterà di realizzare con l'amorevole e classica imperfezione tipica delle cose handmade!


***La filosofia Wabi-Sabi nasce in Giappone nel diciottesimo secolo ed è esponente della bellezza dell'imperfezione delle cose. Si riferisce in particolar modo alla bellezza delle cose semplici, all'eleganza di tutto ciò che è creato a mano perchè sempre diverso e unico.
Il significato letterale dei due caratteri giapponesi non è semplice da trovare, ma genericamente nel design vengono tradotti come "l'armonia delle cose imperfette".

Nessun commento:

Posta un commento